SARA ROBIN

Sara Robin, classe 1990.

Comincia il viaggio formativo con il classico amore a prima vista nei confronti del

pianoforte, da bambina, poi qualche anno più tardi passa attraverso lo studio del canto e il

diploma al CPM music institute, dove in un secondo momento, ha la possibilità di affiancare

Andrea Rodini nelle sue lezioni.

Sempre al CPM nel 2013/14 frequenta un corso di preparazione all'insegnamento

affiancando gli insegnanti Tommaso Ferrarese e Max Elli (chitarrista di Nek e Jack Jaselli) e successivamente viene inserita nel corpo insegnanti dello stesso prestigioso istituto.

 

Prosegue con il perfezionamento rivolgendosi a Giuseppe Lopizzo con il quale ha seguito un percorso di formazione estremamente approfondito e incentrato,

ancora, sull'insegnamento del canto.

Nel 2017 ha partecipato ad una settimana di workshop intensivi a New York tenuti da Gary Samuels (gospel/interpretazione), Zuke Smith (tecnica e rilassamento), Bruce Winant

(interpretazione/presenza scenica).

 

Le esperienze pubbliche da cantautrice iniziano con un'importante vetrina in Piazza Duomo

a Milano in occasione della “giornata dei Mestieri e delle eccellenze” nel 2011.

Poco dopo interviene sul palco di Paolo Jannacci con un piccolo contributo da solista

sempre eseguendo piano-voce alcuni dei brani di sua composizione.

Nel 2013 è finalista al concorso “L'artista che non c'era” per la sezione internazionale con

brani inediti in lingua inglese.

Nel 2017 è finalista al concorso “Genova per voi” indetto da Universal Music Publishing.

 

Per quanto riguarda l'esperienza da cantante, spicca la partecipazione ad Xfactor10 fino alla fase eliminatoria dei boot camp, ultima esclusa nella fase delle 12 sedie.

Nel 2018 invece collabora come corista-responsabile nell'Orchestra Young Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Diego Basso per la prima edizione di Sanremo Young, in onda in prima serata su Rai Uno.

 

La collaborazione artistica più longeva e significativa è quella con il chitarrista fingerstyle Pietro Nobile, incidendo il brano "una voce nel tempo" contenuto nel disco "Indefinito infinito" grazie al quale ha potuto partecipare ad alcuni festival italiani, con esibizioni al Blue Note di Milano, al festival di Bourges (Francia), al Blueshouse di Milano in occasione dello spettacolo “Musicomedians”.

 

Ad oggi ha all'attivo un progetto artistico personale con in programma la pubblicazione di un disco di inediti.

Ooneek s.r.l. P.I. IT04940340286

© 2020 by Muskal

  • YouTube - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

Privacy & Cookie Policy